Dubbi e domande frequenti

Come posso contattare La Petite Coco?
Qual è il vero nome di La Petite Coco?
In cosa consiste l'incontro conoscitivo?
Il preventivo è gratuito?
Come posso chiedere un preventivo?
Chiedere un preventivo mi obbliga ad assumere il wedding planner?
Bisogna firmare un contratto?
Quanto costa un wedding planner?
La Petite Coco riceve percentuali dai fornitori?
I prezzi sono comprensivi di Iva?
La Petite Coco emette fattura?
Chi paga i fornitori?
Chi sceglie i fornitori per il mio matrimonio?
Come vengono scelti i fornitori da La Petite Coco?
Se assumo un wedding planner, deciderà tutto lui e io perderò il controllo sul mio matrimonio?

Come posso contattare La Petite Coco?

Chiamando il 3487264271, scrivendo una mail a [email protected] o usando lo stesso indirizzo per aggiungere Valeria ai tuoi contatti Skype, compilando il form presente sulla pagina contatti oppure utilizzando i social network. Se scegli di inviare una mail o usare il form contatti, ricordati di inserire il tuo numero di telefono, sarà più facile per Valeria ricontattarti e farti avere le informazioni che desideri in modo corretto e tempestivo.

Qual è il vero nome di La Petite Coco?

Si firma Vale, ma si chiama Valeria

In cosa consiste l'incontro conoscitivo?

L'incontro conoscitivo permette alla coppia e al wedding planner di entrare in contatto. Durante il primo appuntamento, che di solito dura circa due d'ore, vengono elencate le necessità dei futuri sposi e viene spiegato loro il ruolo del wedding planner. In questo modo gli sposi possono fare una prima valutazione del professionista che hanno di fronte e il wedding planner riceve le informazioni necessarie per elaborare un eventuale preventivo.

Il preventivo è gratuito?

Sì. Un preventivo non è da ritenersi un accordo definitivo, bensì un'indicazione dell'impegno economico che si andrà eventualmente a sostenere. I preventivi vengono elaborati in base alle richieste della coppia allo scopo di permettere una prima valutazione a livello di spesa. Solo in seguito, a collaborazione formalizzata, sarà possibile fornire delle informazioni più articolate e personalizzate per elaborare un budget dettagliato e gestire al meglio l'organizzazione dell'evento.

Come posso chiedere un preventivo?

Solitamente i preventivi vengono richiesti durante il primo incontro conoscitivo, durante il quale vengono elencati tutti i punti importanti e le voci che necessitano di una quotazione. Di conseguenza, ad un primo contatto telefonico o via mail, segue un appuntamento vero e proprio. La consegna del preventivo avviene entro una decina di giorni dall'incontro.

Un preventivo non costituisce un “progetto”, la consulenza creativa non è un servizio gratuito, anche se durante il primo incontro, per la natura confidenziale dello stesso, vengono fornite molte idee ed indicazioni utili in questo senso.

Se la distanza impedisce l'organizzazione di un incontro immediato, viene comunque richiesta la disponibilità per un appuntamento telefonico - o via Skype - per ricevere tutte le informazioni necessarie e per verificare il reale interessamento del contatto.

Chiedere un preventivo mi obbliga ad assumere il wedding planner?

Assolutamente no, il preventivo è un servizio gratuito che il wedding planner mette a disposizione dei suoi possibili clienti, in modo che possano fugare dei dubbi e capire le sue modalità operative. Un preventivo non è però un budget plan personalizzato né serve per prendere accordi con i fornitori. Se, ad esempio, viene quotato l'affitto di una location, questo non significa che il wedding planner abbia provveduto a fornire il servizio di “ricerca location”, prestazione che invece avviene previo pagamento e a firma del contratto avvenuta.

Bisogna firmare un contratto?

Si. Una volta ricevuto un preventivo, la coppia può decidere liberamente se collaborare con il wedding planner o meno. Nel caso la decisione degli sposi sia positiva, viene redatto un contratto nel quale vengono dettagliatamente elencate le attività che il wedding planner andrà a svolgere per conto dei propri clienti, tempi e modalità di pagamento. E' un contratto che tutela entrambe le parti da possibili malintesi e garantisce la professionalità di chi eroga il servizio di wedding planner.

Quanto costa un wedding planner?

Non esiste un unico servizio rivolto agli sposi, quindi il costo dell'attività di wedding planning varia a seconda delle singole esigenze e disponibilità. In linea di massima, il listino prezzi di La Petite Coco varia da 200 a 2.000 euro.

La Petite Coco riceve percentuali dai fornitori?

No! La Petite Coco lavora per gli sposi, è un consulente che riceve il proprio compenso per il servizio che svolge per i propri clienti. I rapporti con i fornitori non sono regolati da accordi economici, ad esclusione di una speciale scontistica riservata ai clienti di La Petite Coco.

Questo modo di operare garantisce la più assoluta trasparenza nei confronti di tutte le parti coinvolte, consentendo a La Petite Coco di gestire l'organizzazione dell'evento potendo liberamente scegliere di volta in volta i fornitori più adatti e di poter collaborare con operatori scelti direttamente dagli sposi.

I prezzi sono comprensivi di Iva?

I prezzi di La Petite Coco sono esenti dal pagamento iva come stabilito dalla legge n. 244/2007.

I prezzi indicati nel preventivo, se non diversamente indicato, sono da considerarsi IVA esclusa.

La Petite Coco emette fattura?

Sì.

Chi paga i fornitori?

Tu. Per trasparenza e per motivi contabili, i contratti con catering, ristoranti, allestitori e altre categorie saranno stipulati a nome degli sposi. Per tanto sarà compito loro predisporre il pagamento degli stessi.

La Petite Coco aiuterà gli sposi a stipulare i contratti e a stabilire e rispettare delle scadenze per i pagamenti, in modo da assicurare l'eventuale acquisto di materiali o l'erogazione dei servizi.

Chi sceglie i fornitori per il mio matrimonio?

Tu. Il wedding planner ti sottoporrà diversi preventivi e diversi nominativi, ti darà dei consigli, ti sottoporrà le sue valutazioni, cercherà di spiegarti perché, secondo lui, una scelta è migliore di un'altra e cercherà di farti risparmiare tutto il possibile, ma la decisione finale spetterà sempre a te. Allo stesso modo, il wedding planner sarà felice di collaborare con i fornitori che sono già di tua conoscenza, dal catering, al fiorista, dal fotografo al dj, dall'atelier fino al make up artist.

Come vengono scelti i fornitori da La Petite Coco?

I fornitori che collaborano con La Petite Coco sono tutti affermati professionisti del settore, persone fidate che offrono un servizio di alta qualità e affidabili al 100%. La Petite Coco cerca anche di far sì che anche il rapporto qualità/prezzo sia ottimale e non collabora con fornitori che non siano possessori di partita Iva.

Se assumo un wedding planner, deciderà tutto lui e io perderò il controllo sul mio matrimonio?

Assolutamente no! Il wedding planner lavora per aiutarti a concretizzare la tua visione del matrimonio, ti consiglia, ti propone, ti da alternative, ti aiuta a creare qualcosa di unico, riesce a coordinare tutti gli aspetti e a tenere sotto controllo il quadro di insieme ma le decisioni rimarranno sempre e solo tue.

Ti stai per sposare? Stai valutando location e/o fornitori?
Le possibilità di scelta sono davvero tante, affidatevi ad un wedding planner per valutare le tante opzioni offerte da questo territorio e organizzare le visite alle tante strutture che possono trasformare il giorno del vostro matrimonio in una favola tutta da vivere. E da non dimenticare mai!

Cosa posso fare per te? Guarda i miei servizi.

Cosa dicono i miei sposi (e non solo)

Chi sono

Piacere di conoscerti!

Io sono Valeria: wedding planner per vocazione, organizzata per natura e poliedrica nell'anima...

I miei post più letti



scarica l'ebook
gratuito

seguimi sui social


Copyright © 2017 | La Petite Coco di Valeria Ferrari - P.Iva: 04231860232