Come organizzare un matrimonio in tre mesi

Mercoledì 18 settembre 2019

come organizzare un matrimonio in tre mesi

I preparativi sono parte integrante dell'esperienza del tuo matrimonio, è una fase che bisogna attraversare sia che lo si faccia da soli sia che si scelga di farsi aiutare da un professionista.

Trascorrono mesi da quando si decide una data, si sceglie una location a quando ci si trova immersi in tutto quello che era stato solo immaginato. Di solito questi mesi vanno mediamente da 9 a 12, il tempo necessario per progettare, selezionare, agire con tranquillità.

Per svariati motivi, può però succedere che questo tempo si riduca, anche di molto. Potrebbe essere che una coppia desideri un matrimonio molto intimo, magari con rito civile, desideri un evento semplice e informale e ci sia l'intenzione di non prolungare troppo le attese.

Oppure può essere che una coppia voglia di fatto un matrimonio ricco di cose belle e con tanti invitati ma che gestisca male le attese e preferisca accorciare il più possibile un periodo che considera fonte di stress.

Due situazioni diverse ma la domanda è la stessa: è possibile organizzare un matrimonio in soli tre mesi?

Per la mia esperienza dico che è possibile, anche il matrimonio dello scorso week end è stato organizzato in soli due mesi e mezzo (con agosto di mezzo). E' possibile quindi, ma non immediato. Regole vere e proprie, in questo caso, non ce ne sono, provo però a darti qualche consiglio se organizzare un matrimonio in tre mesi è quello che desiderate.

1 – Sii civile. Nel senso che una cerimonia civile è più rapida da organizzare, se vuoi un rito religioso e non hai ancora frequentato il corso fidanzati allora parla a cuore aperto della situazione con il parroco e cerca di trovare una soluzione insieme a lui.

2 – Location is the queen. Prima di decidere e comunicare date, devi assicurarti la tua location. Inizia le tue ricerche con una lista già breve di candidate e concentra gli appuntamenti in pochi giorni. Le dead line per un matrimonio organizzato in così breve tempo sono settimanali e non mensili! State pronti a valutare un giorno diverso dal sabato, soprattutto se volete fortemente una data estiva (maggiori informazioni su come trovare la location perfetta le trovi in “Mi sposo! E adesso?”, il mio mini-corso gratuito dedicato alle coppie più che organizzate).

3 – Comunica tempestivamente. Un secondo dopo aver bloccato la location, e quindi aver stabilito la data, comunica la notizia e la data alla lista degli invitati (che avrai già precedentemente stabilito).

In così poco tempo è difficile riuscire ad avere una stationery personalizzata, quindi ti consiglio di cercare il tuo coordinato grafico tra le proposte in catalogo o semi-custom, che garantiscono tempi di realizzazione più brevi. Il poco tempo a disposizione non è una scusa per venire meno al sacro principio della coordinazione. Quindi, ricorda che ogni elemento grafico deve essere dello stesso materiale, dello stesso colore, con lo stesso font.

Se mandi un save the date (io lo consiglio) allora abbi cura di avere il resto della grafica in linea. Perché tanta urgenza di comunicare la data? Perché le persone devono avere il tempo di organizzarsi con voli, trasferte, ferie, permessi da chiedere al lavoro (abbiamo detto che probabilmente il matrimonio non si svolgerà di sabato, ricordi?).

organizzare un matrimonio in poco tempo

4 – Abiti. E' il momento di scegliere l'abito, cosa fare con serenità ma con decisione. Meglio rivolgersi ad atelier dotati di una collezione prêt à porter, per essere più sicuri.

5 –  Cibo time! Se la location che hai scelto non è un ristorante, corri a scegliere il catering. Non ampliare la rosa a più di tre candidati, comunica fin da subito le tue esigenze, il tipo di evento, il numero degli ospiti.

6 – Cose belle. Finalmente puoi prendere appuntamento con il fiorista per parlare di fiori e allestimenti!

7 – Quantità. In generale, visto il poco tempo a disposizione, cerca di ridurre il numero dei fornitori da gestire, quindi lascia che sia il dj ad occuparsi sia dell'aperitivo e del dopo cena, se puoi organizza la cerimonia in location e così via.

Organizzare un matrimonio in tre mesi è una cosa che deve fare solo chi ha le idee chiare e sa di essere veloce nel prendere decisioni. In tre mesi si può fare tutto ma non c'è tempo per cambi di idee e ripensamenti, se sai di essere un persona che rimugina molto sulle cose allora valuta l'idea di prenderti più tempo per organizzare il tuo matrimonio.

Se non ostante il poco tempo a disposizione sai di volere tante cose speciali, allora affidati un wedding planner.

I miei sposi dello scorso week end hanno avuto tutto quello che hanno desiderato, compresa una stationery personalizzata e ricca di dettagli, una location da fiaba, un allestimento studiatissimo, cinque tipi di intrattenimento tra musiche, balli e artisti perché hanno potuto contare su quelle che chiamo le mie corsie preferenziali.

Di fatto, un wedding planner coltiva buoni rapporti con fornitori di fiducia, che può per fortuna sfruttare nei momenti di emergenza come nel caso di un matrimonio last minute. Quindi se siete una coppia che non si accontenta, valutate per prima cosa la decisione di rivolgervi ad un wedding planner, che vi possa spiegare il percorso che vi aspetta e che vi possa aiutare nel percorrerlo. Una decisione di cui non vi pentirete!

farsi aiutare da un wedding planner

 

 

Non perderti gli aggiornamenti!

Iscriviti subito alla newsletter!

Aspetta! C'è dell'altro!

Hai trovato interessante questo articolo? Lasciami un commento!

Images Credits: Unspalsh

Sono Valeria Ferrari, wedding planner, e sono qui per organizzare il vostro grande giorno. Leggi di più...

I MIEI POST PIÙ LETTI
Vai alla raccolta

IN REGALO PER VOI
Il mio eBook gratuito
Mi sposo, e adesso?
IL MIO CORSO IN AULA
Wedpreneur Weekend

per i professionisti
del mondo wedding

BRIDAL STARTER KIT
TROVA NEL BLOG