Vintage: ogni decade uno stile (seconda parte)

Lunedì 27 gennaio 2020

vintage, viaggio di decade in decade

 

Dopo aver lasciato in sospeso la questione “decadi vintage” alla fine degli anni '30, quando Rossella O'Hara inziava appena a dominare la scena, torniamo con la seconda parte dedicata all'approfondimento delle caratteristiche dei vari decenni.

 

  • Anni '40

 

Le spose degli anni '40 dovettero fare di nuovo i conti con la guerra. Negli anni precedenti, molte usanze nuziali si erano ormai consolidate, ma un matrimonio celebrato in tempo di bombardamenti e di pericolo semplicemente doveva rinunciarci, per motivi economici e, per così dire, etici. Era infatti considerato, in molte zone, disdicevole che una ragazza vestisse di bianco in un momento così luttuoso per la propria patria. D'altro canto, erano poche le famiglie che potevano permettersi di affrontare la spesa di un vestito nuovo, così come di organizzare una festa in cui offrire molto cibo e bevande. Addirittura, le campane della chiesa spesso non potevano essere suonate, perché riservate a fungere da allarme in caso di bisogno.

 

Ma la necessità aguzza l'ingegno, così le spose dei '40 impararono ad essere creative, riciclando stoffe e inventando nuove mise. Non rara era la “utility wedding suite”, una sorta di tailleur con gonna sotto al ginocchio e giacca decisamente di taglio militare. Oltretutto, fibre come la seta erano utilizzatate dalle industrie per produrre paracaduti, il pizzo era sempre più raro, quindi anche non volendo, queste erano opzioni da scartare. In quest'epoca di grandi cambiamenti, il look delle spose diventò più modesto, con la schiena e le braccia coperte e gli strascichi e i veli più corti. Verso la fine del decennio l'austerità venne un po' mitigata, si diffusero quindi gli scolli a V, cappelli e fermagli per dare un tocco più importante al look e i tessuti sintetici. Per quanto riguarda il make up, il focus era tutto sulle labbra.

 

look sposa anni '40

anni '40

 

  • Anni '50

 

Gli anni '50 sono i responsabili del mito della “famiglia tradizionale”. Alla fine della guerra è seguito un periodo di crescita economica e di ottimismo. Gli uomini, rientrati dal fronte, dovevano riprendere il loro posto nelle fabbriche, quindi la pubblicità, industria crescente in quegli anni, contribuiva a diffondere l'immagine femminile legandola alla casa, idealizzando il matrimonio e promuovendo la vita casalinga come un vero e proprio lavoro. Così la cura delle donne per il loro aspetto iniziò a raggiungere vette elevate, così tanto che una ragazza, sempre perfetta e curata, non appariva molto diversa il giorno del proprio matrimonio.

 

La forma perfetta per il look anni '50 è quella a “clessidra”, sottolineata da scolli a barchetta, che allargano le spalle e gonne ampie, a ballerina, che stringono la vita. Il cinema fece molto per influenzare i gusti delle ragazze, e delle spose, così come i matrimoni di noti personaggi dello spettacolo. Grace Kelly si sposò con quell'abito dalle lunghe maniche in pizzo, in “Vacanze Romane” Haudrey Hepburn era una principessa, così che lo stile principesco divenne uno dei più desiderati. Per il resto, gli abiti da sposa potevano essere sia lunghi che corti, con le maniche a ¾ o meno, ma sempre con un vitino da vespa da mettere in mostra. Grazie alla musica rock 'n' roll e al suo seguito di giovani, si ha un'alternativa, sempre molto curata me meno bon ton, attraverso lo stile rockabilly, più stravagante e divertente.

 

look anni '50

spose anni '50

femminilità ed eleganza per la sposa anni '50

 

  • Anni '60

 

L'icona di questa decade è Jacqueline Kennedy, sempre impeccabile e affascinante. Dall'altro lato invece emerge una figura femminile più “concettuale”, figlia di nuove ispirazioni musicali ed artistiche, come la magrissima Twiggy, modella e musa di Andy Warhol, padre della Pop Art. In generale, i modelli più diffusi per gli abiti da sposa erano a trapezio, o ad A, tagliati sotto al seno, specialmente se corti. I capelli erano corti o ben raccolti, le scarpe basse, spesso sostituiti dai stivali alti fino al ginocchio. Gli occhi erano delineati da perfette linee di eye-liner. Come ho detto, gli estremi dei '60 vanno dal bon ton di Jacqueline Kennedy alle minigonne, o minidress, diffuse nella Swinging London, quando i Beatles e i Rolling Stones imperversavano nelle radio di tutto il mondo. Verso la fine del decennio, quando iniziarono i movimenti di protesta contro la guerra in Vietnam, iniziarono a nascere i primi Hippy, che influenzarono molto la moda e la cultura fino ai primi anni dei '70.

 

look sposa anni '60

spose anni '60

Twiggy, icona anni '60

 

  • Anni '70

 

Vi ricordate le Charlie's Angels? Loro rappresentano la tipica donna del 1970, con i capelli vaporosi, il gloss lucido sulle labbra e gli occhialoni da sole sul viso. L'influenza dei movimenti hippy si può notare negli ampi. Comodi maxi dress che anche le spose non rinunciavano ad indossare per il loro grande giorno. Gonne plinsettate, maniche ampie, pizzo, cappelli, coroncine di fiori e capelli fluenti sono i temi ricorrenti negli album fotografici. La moda a questo punto ha fatto talmente tanta strada che anche le spose iniziano a rispolverare dei look di altre epoche, sancendo il successo del vintage dressing. Uno stile reso famoso anche da uno dei matrimoni di Elizabeth Taylor è il look “greco”, abiti monospalla da sexy vestale. Le novità più grandi riguardano i tessuti, sintetici e resistenti, che rendono possibile, ad oggi, trovare dei pezzi originali da reinventare per un matrimonio contemporaneo.

 

sposa anni '70

look naturale per la sposa degli anni '70

anni '70: stile hippy

 

Con l'avvento della discomusic e dei luccichii degli anni '80 si conclude questo viaggio attraverso la storia del vintage, sempre fonte di ispirazione e meraviglia.

 

E voi, quale decade scegliereste per il vostro matrimonio?  

 

Non perderti gli aggiornamenti!

Iscriviti subito alla newsletter!

Aspetta! C'è dell'altro!

Hai trovato interessante questo articolo? Lasciami un commento!

Images Credits: dejavuteam.com; weheartvintage.com; chicvintagebrides.com; metmuseum.com; ruffledblog.com; stylemepretty.com; velourvintageclothing; vintage-retro.tumblr.com; flickr.com; followpics.net; theeredlist.fr; etsy.com; nikolina Erickson; alicecloset-sewing.blogspot.it; rocknrollbride.com; huffingtonpost.com; goldenglobes.com; thefashionmedley.com

Sono Valeria Ferrari, wedding planner, e sono qui per organizzare il vostro grande giorno. Leggi di più...

I MIEI POST PIÙ LETTI
Vai alla raccolta

IN REGALO PER VOI
Il mio eBook gratuito
Mi sposo, e adesso?
IL MIO CORSO IN AULA
Wedpreneur Weekend

per i professionisti
del mondo wedding

BRIDAL STARTER KIT
TROVA NEL BLOG