Come scegliere il catering perfetto per il tuo matrimonio: cose che devi sapere

Martedì 23 febbraio 2021

casa de perrin

La maggior parte dei matrimoni che organizzo seguono la formula location+catering, è la situazione migliore per realizzare un evento ad alto tasso di personalizzazione e per godersi un ambiente speciale.

Non che non sia possibile organizzare un bel matrimonio in un ristorante o in un agriturismo, ma ci si trova in questi casi a dover gestire molte limitazioni e le possibilità di personalizzazione sono davvero limitate (iscriviti alla newsletter per ricevere subito “Mi sposo! E adesso?” e avere la miglior guida possibile per la pianificazione del tuo matrimonio, scelta della location compresa).

In questo post ti darò delle informazioni in più per valutare alcuni aspetti relativi alla scelta del catering.

Da un sondaggio avvenuto sul mio profilo Instagram (non mi segui ancora? Le mie storie sono una fonte pazzesca di notizie e ispirazioni!) è merso che molte coppie usano Pinterest e Instagram non solo per cercare idee ma anche per cercare i propri fornitori.

E va benissimo. Ci si può imbattere in alcune immagini che ci attirano e iniziare ad approfondire.

Nel caso del catering secondo me ci vuole qualche attenzione in più, perché un'immagine può riflettere solo in parte la professionalità di un fornitore di questo tipo. Vale un po' per tutti i professionisti in realtà, ma il catering è un fornitore così importante che merita un approfondimento.

Se ti soffermi sulla pagina Instagram di un catering credo che succeda perché quelle immagini ti colpiscono, ti piacciono gli allestimenti, le location e le mise en place.

L'allestimento di un matrimonio, se mi segui da un po' sicuramente lo saprai, è molto importante e mi piace che si vesta dei colori e dello stile degli sposi.

Perché questo avvenga è importante scegliere con cura gli elementi che andranno a costruire la scenografia dell'evento.

Tovaglie, posate, bicchieri e piatti fanno a tutti gli effetti parte dell'allestimento, anche se devono essere prima di tutto funzionali a rendere la cena un momento più che piacevole.

Fai attenzione quando ricevi il preventivo del catering e lo confronti con altri, poco o nulla di quelle cose belle che vedi su Instagram è compreso nella quotazione.

Mi spiego meglio.

Il catering ti presenterà una quotazione che comprenderà varie voci (ti faccio un elenco non esaustivo):

  • prezzo a persona

  • prezzo a persona vini

  • open bar

  • costi fissi

  • trasporti

All'interno del prezzo a persona solitamente sono compresi aperitivo, cena, wedding cake, buffet dei dolci, mise ne place standard.

Ci sono molti dettagli da valutare per comparare davvero i preventivi di diversi catering, per ora limitiamoci a questo dettaglio: la mise en place standard.

Se ti interessa avere una tavola di un certo tipo, chiedi specifiche in merito a cosa si intende per mise en place standard.

Nel 99% dei casi il catering intende che compresa nella quotazione può fornire:

  • tavoli tondi

  • tovagliato bianco

  • sedie thonet con vestina bianca

  • piatti, bicchieri e posate

    Esteticamente parlando siamo molto lontani da quello che ti attira su Instagram oppure Pinterest.

esempio di mise en place standard

Il fatto che il catering proponga quesa mise en place standard non significa che la imponga, è infatti possibile cambiare il colore delle tovaglie, scegliere degli altri modelli di sedie e di piatti.

Il catering potrà mostrarti delle alternative tra cui scegliere e addirittura alcuni catering già in preventivo propongo delle mise en place a scelta con relativa quotazione, ossia allo stesso prezzo puoi avere 3 – 4 alternative. Raramente la mise en place a scelta ha lo stesso prezzo di quella standard ma può accadere, nel caso tutto il materiale sia di proprietà del catering.

Se le proposte alternative che ti vengono fatte sono ancora lontane da quello che hai in mente (il modo migliore per spiegare ai fornitori quello che desideri lo trovi in Bridal Starter Kit) allora la soluzione è avere una mise en place personalizzata, che si realizza noleggiando i singoli elementi che ti servono per comporla.

E' una cosa che il catering può fare per te, di fatto è un aspetto che seguo in prima persona per i miei sposi perché a volte per realizzare la mise en place perfetta mi rivolgo a tre noleggiatori diversi.

In ogni caso l'avere una mise en place personalizzata è una voce da considerare nel budget perché non è compresa nella quotazione iniziale.

La cena è il momento più atteso, quasi un'altra cerimonia in un certo senso, mi piace dare a questo rito tutta l'importanza che merita e sottolinearla con tutta la bellezza possibile. Sei d'accordo?

Ti aspetto nei commenti qui sotto!

mise ne place by casa de perrin

Non perderti gli aggiornamenti!

Iscriviti subito alla newsletter!

Aspetta! C'è dell'altro!

Hai trovato interessante questo articolo? Lasciami un commento!

Images Credits: Casa de perrin

Sono Valeria Ferrari, wedding planner, e sono qui per organizzare il vostro grande giorno. Leggi di più...

I MIEI POST PIÙ LETTI
Vai alla raccolta

IN REGALO PER VOI
Il mio eBook gratuito
Mi sposo, e adesso?
IL MIO CORSO IN AULA
Wedpreneur Weekend

per i professionisti
del mondo wedding

BRIDAL STARTER KIT
TROVA NEL BLOG